solidarietà

Droni, binocoli termici e ottici: potenziato il soccorso alpino grazie a due donazioni

I ringraziamenti vanno a Barbara Zanon e alla famiglia di Tommaso Redolfi, il giovane travolto da una valanga nel 2020

Droni, binocoli termici e ottici: potenziato il soccorso alpino grazie a due donazioni
Pubblicato:

Nuove donazioni al soccorso alpino.

Droni, binocoli termici e ottici: potenziato il soccorso alpino grazie a due donazioni

Un binocolo termico con spettrocamera, due binocoli ottici e due droni di nuova generazione sono gli strumenti di alta tecnologia, che il soccorso alpino e speleologico Veneto ha recentemente acquistato grazie a due preziose donazioni.

La donazione

Ieri, in una breve e sentita cerimonia di ringraziamento, il delegato del soccorso alpino Dolomiti Bellunesi Alex Barattin ha manifestato a nome di tutto il servizio regionale la gratitudine per il generoso gesto che permetterà alle squadre in intervento la visualizzazione preventiva di aree particolarmente impervie, in modo da ridurre il più possibile i rischi sempre in agguato.

I binocoli, che entreranno a far parte della dotazione del Centro mobile di coordinamento, sono stati donati da una grande amica del Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi, Barbara Zanon, sempre presente con il suo pensiero e i suoi doni a Natale e a Pasqua.

I due droni con termocamera a infrarossi di ultima generazione, che andranno invece ad affiancare il parco mezzi dei 10 piloti veneti, sono frutto della generosità della famiglia Redolfi, il papà, la mamma e il fratello e degli amici di Tommaso, il giovane travolto da una valanga nel 2020.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali