Attualità
Campagna

Aspiag Service e Questura di Belluno insieme contro la violenza sulle donne

Si tratta di un’iniziativa, sostenuta dalle Questure del Veneto con l’obiettivo di eliminare gli stereotipi, promuovere la prevenzione e costruire un filo diretto con le forze dell’ordine.

Aspiag Service e Questura di Belluno insieme contro la violenza sulle donne
Attualità Belluno, 16 Settembre 2021 ore 17:05

Continua l’impegno di Aspiag Service, concessionaria del marchio Despar per il Triveneto, l’Emilia Romagna e la Lombardia, e della Questura di Belluno per diffondere in modo sempre più capillare in tutto il territorio provinciale il messaggio della campagna “La violenza non è un atto d’amore – Non sei sola” sostenuta dalla Polizia di Stato come espressione della campagna nazionale “Questo non è amore”.

Aspiag Service e Questura di Belluno insieme contro la violenza sulle donne

Si tratta di un’iniziativa, sostenuta dalle Questure del Veneto, che mira a realizzare una campagna di sensibilizzazione su un fenomeno che purtroppo continua a segnare quotidianamente le cronache, con l’obiettivo di eliminare gli stereotipi, promuovere la prevenzione e costruire un filo diretto con le forze dell’ordine.

Purtroppo sono in continuo aumento anche i femminicidi, basta pensare all'uccisione di Chiara Ugolini, a soli 27 anni nella sua casa a Calamasino in provincia di Verona. A distanza di poco tempo, in provincia di Vicenza la 31enne Rita Amenze è stata uccisa a colpi di arma da fuoco davanti alla ditta in cui lavorava, venerdì mattina. E purtroppo si aggiunge anche il recente femminicidio di Monecchio dove ha perso la vita la 21enne Alessandra Zorzin.

Per divulgare e rafforzare l’importante messaggio anche nel territorio bellunese, si sono tenuti oggi due momenti di lancio della campagna: il primo presso l’Eurospar di Belluno alla presenza del Questore di Belluno, Lilia Fredella e di Giovanni Taliana, direttore regionale per il Veneto di Aspiag Service. Il secondo appuntamento invece ha avuto luogo presso Eurospar situato nella sede storica de La Cooperativa di Cortina d’Ampezzo, l’iconico punto vendita inaugurato nel 2020 dove il progetto e l’ambiente raccontano una storia che parla di impegno e del forte legame con la comunità, in cui insieme al Dirigente del Commissariato, Dott. Luigi Petrillo, e ai rappresentanti di Aspiag Service era presente anche il Vicesindaco della città Luigi Alverà.

Opuscoli informativi

Proprio i punti vendita Despar, Eurospar e Interspar della provincia di Belluno saranno i luoghi dove sarà diffusa la campagna attraverso opuscoli informativi che hanno il compito di fornire alle persone indicazioni pratiche e ricordare i numeri utili a cui rivolgersi per denunciare episodi di violenza. Nel volantino troverà inoltre spazio la promozione di YouPol, l’APP della Polizia di Stato, che permette a vittime e testimoni di atti di violenza domestica di chiedere aiuto tramite un contatto diretto, anche in forma anonima.

“La Questura di Belluno è già da tempo attiva sul territorio della provincia con la campagna di sensibilizzazione contro la violenza sulle donne attraverso il 'Progetto camper' – ha dichiarato il Questore di Belluno, Lilia Fredella - Il rilancio della collaborazione avviata con Despar e con le altre Questure del Veneto consentirà di rafforzare il dialogo con le comunità del territorio bellunese – anche le più periferiche - informando le donne sugli strumenti a loro disposizione per uscire dalla situazione di violenza, che troppe volte resta sommersa perché non riconosciuta come tale. La presenza capillare degli operatori nei vari punti vendita, permetterà alle donne di rapportarsi con personale specializzato che, grazie al contatto umano e all’ascolto, saprà dare il giusto supporto ed indicazioni per affrontare il percorso di consapevolezza ed uscita dalla spirale della violenza subita. Dal 1 gennaio 2021 ad oggi sono stati emessi 6 ammonimenti per stalking, 1 per violenza domestica e sono state trattate 14 denunce riconducibili alla nuova normativa del Codice Rosso.”.

“Siamo felici di sostenere il progetto della Polizia di Stato e di mettere a disposizione i nostri punti vendita come amplificatori sui territori dei contenuti di questa campagna portatrice di un messaggio importante contro la violenza di genere– ha commentato Giovanni Taliana, Direttore Regionale Aspiag Service per il Veneto – Questa iniziativa si inserisce nell’ambito delle azioni di responsabilità sociale che Aspiag Service mette in campo nei territori in cui è presente con l'obiettivo di creare legami sempre più forti con le comunità ed è un’ulteriore conferma di come la nostra realtà aziendale si dimostri un partner affidabile delle istituzioni locali e un soggetto che fattivamente si impegna per promuovere progetti di coesione sociale.” .

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter