Attualità
La novità

Belluno "inventa" il gelato rosa per il Giro d'Italia 2023

Dmo: "È il rosa del Giro d’Italia che si unisce al gelato artigianale bellunese, simbolo di qualità in tutto il mondo"

Belluno "inventa" il gelato rosa per il Giro d'Italia 2023
Attualità Belluno, 29 Novembre 2022 ore 11:35

Due tappe del Giro d’Italia 2023 quasi interamente in provincia di Belluno e un gelato rosa realizzato ad hoc.

Belluno "inventa" il gelato rosa per il Giro d'Italia 2023

Intanto le tappe: saranno la Oderzo-Palafavera del 25 maggio, e la Longarone-Tre Cime di Lavaredo del 26 maggio. Per entrambe, Provincia e Dmo Dolomiti sono al lavoro per promuovere il territorio attraverso la corsa rosa e una serie di iniziative collaterali.

«A regia unica, perché siamo Dolomiti bellunesi e ci presenteremo come un territorio unico, meraviglioso - ha spiegato il presidente della Provincia, Roberto Padrin - Per promuovere le tappe del Giro, abbiamo deciso di costituire un gruppo di lavoro insieme alla Dmo Dolomiti. Realizzeremo una serie di eventi collaterali, tutti insieme. Sarà un grande lavoro di squadra per promuovere il nostro territorio dolomitico. E il Giro sarà una vetrina straordinaria, in grado di catalizzare l’attenzione di mezzo mondo sulle nostre montagne».

Alla Mig, oltre alle tappe, è stato lanciato anche un nuovo gusto di gelato, rigorosamente rosa, per promuovere il Giro anche tramite la cucina e uno dei prodotti più tipici del territorio.

 

«Il gelato rosa è un esempio geniale della sinergia che sta mettendo in campo la Provincia di Belluno con la Dmo Dolomiti. È il rosa del Giro d’Italia- evento sportivo d’eccellenza che le Dolomiti Bellunesi ospiteranno - che si unisce al gelato artigianale - prodotto della tradizione bellunese che fa parte della storia del territorio ed è diventato simbolo di qualità in tutto il mondo. Il gelato rosa può essere visto come un esempio di valorizzazione della brand strategy della nostra destinazione turistica che punta alle eccellenze», commenta il direttore Dmo, Michele Basso.

Il Giro rimane un’occasione unica per il territorio e i numeri dello scorso anno lo hanno dimostrato: solo la diretta tv ha raggiunto in Italia un target di oltre 2 milioni di telespettatori. Ora la volontà del gruppo di lavoro coordinato dalla Provincia, e quindi di Dmo Dolomiti, è quella di essere nuovamente presenti nella carovana rosa con azioni mirate per promuovere il prodotto bike e la montagna in vista dell’estate, senza dimenticare tutte le azioni rivolte al territorio con un calendario ricco di eventi di avvicinamento alle giornate di tappa.

Seguici sui nostri canali