Attualità
Da lunedì 14 novembre

Il caro bollette spinge Limana a chiudere gli uffici comunali

La misura solo nel fine settimana per contenere i costi. L'8 novembre l'incontro con i cittadini

Il caro bollette spinge Limana a chiudere gli uffici comunali
Attualità Belluno, 04 Novembre 2022 ore 09:22

L’aumento del costo dell’energia ha spinto il Comune di Limana a mettere in campo una nuova misura di contenimento dei consumi. Da lunedì 14 novembre tutti gli uffici comunali saranno chiusi dalle 13 del venerdì fino al lunedì mattina.

Il caro bollette spinge Limana a chiudere gli uffici comunali

“Si tratta di un intervento volto a ridurre il fabbisogno di riscaldamento negli edifici pubblici durante il fine settimana - spiega il sindaco Milena De Zanet - Lavorando fino al venerdì mattina, infatti, già dal primo pomeriggio del venerdì stesso e per le intere giornate di sabato e domenica saremo in grado di abbassare la temperatura nei locali del municipio, della biblioteca e del magazzino così da ridurre i consumi.”

Per particolari esigenze o per urgenze si potrà prendere appuntamento telefonando direttamente all’ufficio.

“Con questa rimodulazione - prosegue il sindaco - non andiamo a ridurre di molto gli orari di apertura e per venire incontro alle esigenze dei cittadini abbiamo esteso l’apertura degli uffici con maggiore affluenza fino alle 18 del mercoledì. In biblioteca invece le ore di apertura restano invariate, ma il pomeriggio del venerdì viene traslato al mercoledì”.

Un ulteriore provvedimento riguarda inoltre lo stabile di Col Del Sole, la vecchia biblioteca che, dopo la costruzione della nuova, è diventata luogo di ritrovo ed aggregazione di mote associazioni. Lo storico edificio degli anni ‘50 presenta gravi carenze dal punto di vista del risparmio energetico.

“In un inverno normale la vecchia biblioteca costava circa 25.000 euro di riscaldamento – continua il primo cittadino - costo che ora vedrebbe almeno un raddoppio. Perciò nelle ultime settimane abbiamo lavorato con le associazioni che prima lì svolgevano la propria attività per ricollocarle presso i locali delle scuole ed altri spazi.”

In questo modo, da novembre potrà chiudere definitivamente il vecchio edificio. Per illustrare queste nuove misure che sono seguite allo spegnimento parziale dell’illuminazione pubblica, il sindaco e l’amministrazione hanno deciso di incontrare i cittadini martedì 8 novembre alle 20:30 presso la sede municipale per un confronto in cui raccoglieranno le osservazioni del pubblico ed illustreranno, dati alla mano, le previsioni di consumi e di spesa che impongono adeguato rigore.

“Con queste ulteriori misure - conclude De Zanet - cerchiamo di preservare l’equilibrio economico del Comune perché vogliamo evitare in ogni modo possibile di dover rincarare o peggio ancora tagliare su servizi indispensabili a cittadini e famiglie e anche perché, nelle difficoltà economiche che l’inverno ci prospetta, dovremo essere pronti a sostenere con misure straordinarie le persone più fragili e vulnerabili.”

Seguici sui nostri canali