Attualità
Nel bellunese

Lupi vicini ai centri abitati, lo Stato autorizza l'utilizzo dei fucili con pallini di gomma

Una decisione che di certo farà discutere...

Lupi vicini ai centri abitati, lo Stato autorizza l'utilizzo dei fucili con pallini di gomma
Attualità Belluno, 09 Novembre 2021 ore 16:22

Hanno dimostrato di non temere di entrare in contatto con l'uomo. E si sono avvicinati, sempre di più. Complice, anche, forse, il periodo del lockdown. Sta di fatto che d'ora in avanti, se i lupi si avvicineranno troppo ai centri abitati verranno colpiti da proiettili di gomma.

Lupi vicini ai centri abitati, lo Stato autorizza l'utilizzo dei fucili con pallini di gomma

L'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale, infatti, nelle scorse ore ha dato il via libera alla misura che, di certo, farà discutere. Già nel corso della scorsa estate si era corsi ai ripari con soluzioni alternative, come il sistema di dissuasione. Ma ora si è andati oltre.

La scelta arriva a conclusione di una ricerca iniziata nel 2018 e finanziata dalla Regione con quasi 300mila euro, che ha permesso di monitorare lo spostamento dei lupi grazie a collari Gps. Collari che comunicavano in tempo reale la posizione corretta, riuscendo, inoltre, ad avvisare i residenti in modo tempestivo, i quali avrebbero potuto mettersi al sicuro attivando i recinti virtuali fatti da segnali luminosi e suoni.

Ma nonostante questo (gli attacchi sono diminuiti) i lupi non se ne sono andati. Hanno attaccato meno? Sì, ma il problema della permanenza in zona dei lupi era rimasto. E allora adesso si proverà con i fucili...