Attualità
Risorse

Protezione Civile Belluno: quasi 600mila euro per mezzi e attrezzature

I finanziamenti sono regionali e saranno distribuiti in tutta la provincia da Cortina a Quero-Vas

Protezione Civile Belluno: quasi 600mila euro per mezzi e attrezzature
Attualità Belluno, 17 Gennaio 2023 ore 12:05

Potenziata la Protezione Civile in provincia di Belluno.

Protezione Civile Belluno: quasi 600mila euro per mezzi e attrezzature

La Giunta regionale, su proposta dell’assessore Gianpaolo Bottacin, aveva avviato nei mesi scorsi una serie di bandi espressamente dedicati a enti e associazioni di settore. Il risultato, per il territorio provinciale di Belluno, equivale a poco meno di 600mila euro.

"Attraverso i diversi criteri introdotti nei vari bandi, - spiega Bottacin - abbiamo cercato di sviluppare un percorso che garantisse una distribuzione quanto più omogenea di risorse, così da garantire un consolidamento dell’intero sistema territoriale di Protezione Civile”.

I contributi più sostanziosi riguardano il bando collegato all'acquisto o al rinnovo delle sedi di Protezione Civile, che hanno visto premiati i comuni di Cortina, di Quero-Vas e l'Unione Montana Alpago (con 100mila euro ciascuno), l'Unione Montana Centro Cadore (80mila euro), il comune di San Vito di Cadore (78mila euro).

Per il potenziamento di mezzi e attrezzature sono stati finanziati i Gruppi comunali di Voltago Agordino (20mila euro) e di Taibon Agordino (18mila euro), il Gruppo intercomunale di San Vito e Borca di Cadore di Cadore (9mila euro), la Squadra Feltrina Cinofili (4,5mila euro).

"Avevamo inoltre avviato uno specifico bando finalizzato alla concessione di contributi per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI), - aggiunge l'assessore - che era stato dedicato in particolare alle associazioni di volontari che avevano maggiormente operato come supporto logistico durante l'emergenza covid-19".

Per il rinnovo delle divise di Protezione hanno ricevuto contributi, per circa 45mila euro complessivi con quote fino a 13mila euro in proporzione alle giornate uomo dedicate all’emergenza Coronavirus, i gruppi comunali di Belluno e di Taibon Agordino, le Sezioni ANA di Belluno e di Feltre, l'associazione Antelao di Pieve di Cadore, il nucleo ANC di Belluno, la Squadra Feltrina Cinofili.

"Vista l'assoluta necessità di provvedere da parte degli enti locali alla redazione o all’aggiornamento dei Piani comunali di Protezione Civile – conclude Bottacin - avevamo inoltre impegnato delle risorse specifiche per stimolare anche questo tipo di attività".

In relazione a tale bando i finanziamenti sono andati all'Unione Montana Valbelluna (11mila euro) e al Comune di Cencenighe (4,5mila euro).

Seguici sui nostri canali