Attualità
La cerimonia

Salvò la vita a una donna che voleva suicidarsi, encomio solenne al Carabiniere eroe Martina Pigliapoco

Il suo comportamento è stato premiato anche dal Presidente della Repubblica con il conferimento di una onorificenza al merito della Repubblica Italiana

Salvò la vita a una donna che voleva suicidarsi, encomio solenne al Carabiniere eroe Martina Pigliapoco
Attualità Belluno, 19 Novembre 2021 ore 14:33

Nel corso della mattinata di oggi a Padova, nella caserma Codotto e Maronese, sede del Comando Legione Carabinieri Veneto, il Comandante della Legione, Generale di Brigata Giuseppe Spina, ha consegnato al Carabiniere Martina Pigliapoco, addetta alla stazione Carabinieri di San Vito di Cadore, l'Encomio solenne concessogli dal Comandante generale dell'Arma dei Carabinieri.

Salvò la vita a una donna che voleva suicidarsi, encomio solenne al Carabiniere eroe Martina Pigliapoco

Il militare è stata premiata per il coraggio e la sensibilità dimostrate quando, il 4 ottobre scorso, si era prodigata con una paziente opera di persuasione, per diverse ore, scongiurando che una giovane madre attuasse i propositi suicidi gettandosi nel vuoto da un ponte, con la seguente motivazione.

"Addetto a stazione distaccata, evidenziando non comune spirito di iniziativa e ferma determinazione, non esitava a intervenire in soccorso di una donna che, dopo aver scavalcato la protezione di una passerella per escursionisti a circa 80 metri di altezza, minacciava di togliersi la vita lanciandosi nel vuoto.

Nella gravità della situazione, con straordinario autocontrollo, eccezionale sensibilità e raro equilibrio, intraprendeva una prolungata ed efficace opera di mediazione sino a conquistare la fiducia della donna, inducendola a desistere dal compiere l'insano gesto. L'encomiabile condotta riscuoteva il plauso delle autorità e raccoglieva il più vasto consenso dell'opinione pubblica, contribuendo ad esaltare il prestigio dell'Arma dei Carabinieri".