Menu
Cerca
Borgo Valbelluna

Tavolo Acc, Donazzan: “Interesse Nidec rileva potenzialità e necessità del progetto Italcomp”

La Regione intende perseguire la strada di un progetto italiano della produzione dei compressori ma l'interessamento da parte del maggior produttore al mondo dimostra che Acc è un’azienda appetibile.

Tavolo Acc, Donazzan: “Interesse Nidec rileva potenzialità e necessità del progetto Italcomp”
Attualità Belluno, 29 Aprile 2021 ore 16:51

Si è svolto oggi il Comitato di Sorveglianza Socioistituzionale dell’azienda ACC Wanbao di Borgo Valbelluna al quale ha partecipato, tra gli altri, l’Assessore regionale al lavoro Elena Donazzan.

Tavolo Acc, importante l’interesse di Nidec

Come avevamo anticipato, Acc Wanbao ha già un acquirente e si tratta di di Valter Taranzano, amministratore delegato della “Nidec” che ha risposto in diretta dal Brasile durante la video-call sullo stato dell’economia e sulle brillanti aziende che punteggiano il territorio del Nord-est italiano. Al termine del Comitato di Sorveglianza Socioistituzionale, l’assessore Donazzan ha affermato:

“Credo sia una novità interessante da commentare l’interesse da parte di Nidec si tratta, per qualità e volumi, del principale produttore di compressori al mondo. Un gruppo industriale giapponese che ha espresso in queste ore interesse per lo stabilimento di Acc di Borgo Valbelluna. Posto che la Regione intende perseguire la strada di un progetto italiano della produzione dei compressori, questo interessamento da parte del maggior produttore al mondo dimostra che ACC è un’azienda appetibile per la propria capacità produttiva e qualità del prodotto”.

Stabilimento di Mel è strategico

L’assessore ha poi aggiunto:

“Tale notizia rivela che lo stabilimento di Mel è strategico per la produzione di compressori in Europa, tanto che Nidec ha manifestato pubblicamente un possibile interesse per l’acquisto. Tale interesse potrebbe essere anche legato al considerare Acc un possibile concorrente con potenzialità ancora da esprimere ma evidentemente significative, specie se collegate al progetto Italcomp quale nuovo polo nazionale del compressore. In entrambi i casi Acc si rivela strategico: oggi è uno stabilimento che sa produrre e può produrre grande qualità e volumi, tanto da poter essere un reale competitor tra i grandi gruppi a livello mondiale”.