Belluno

Belluno, Roccon chiede di sospendere la tassa di soggiorno

Il coronavirus ha messo in ginocchio il turismo: la proposta del consigliere comunale

Belluno, Roccon chiede di sospendere la tassa di soggiorno
Belluno, 05 Marzo 2020 ore 10:31

Belluno, Roccon chiede di sospendere la tassa di soggiorno.

Turismo in ginocchio: si cercano soluzioni

Il Consigliere Comunale Franco Roccon ha presentato un ordine del giorno invitando la Giunta a sospendere l’applicazione della Tassa di Soggiorno per i prossimi sei mesi o, in subordine, di non applicare, per tutto il 2020, gli aumenti deliberati. Questo a seguito delle gravi ripercussioni che anche il settore del turismo e della ricettività turistico alberghiera stanno subendo a causa del Coronavirus con continue disdette con pesanti ricadute negative, non solo per il settore trainate dell’economia.  Il Consiglio Comunale, su proposta della Giunta Comunale, ha recentemente approvato un aumento tariffario della Tassa di Soggiorno a partire dal 1° gennaio 202. 

Roccon ha sottolineato:

“E’ necessario  lanciare un forte segnale di vicinanza diretta al settore anche da parte degli Enti locali che hanno facoltà di applicare o meno la Tassa di Soggiorno,considerata la straordinarietà del momento imprevedibile e fortemente penalizzante per il settore del commercio, del turismo e della ricettività turistica”.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei