AGGIORNAMENTO

Covid, Zaia: “Ordinanza? Evitate di fare i furbi” | +3.605 positivi | Dati 13 novembre 2020

Si è tornati sul provvedimento restrittivo di ieri e il Governatore ha ribadito: "Al di là delle regole, serve buonsenso". Ecco i contatti in caso di dubbi.

Covid, Zaia: “Ordinanza? Evitate di fare i furbi” | +3.605 positivi | Dati 13 novembre 2020
Belluno, 13 Novembre 2020 ore 14:15

Dopo l’ordinanza anti assembramenti di ieri, giovedì, ecco le ultime novità di oggi da Marghera.

Bollettino aggiornato

Positivi +3.605 nelle ultime 24 ore (“se avessimo fatto al 21 marzo i tamponi che facciamo oggi, avremmo avuto 9mila positivi“, ha specificato Zaia), 1.947 ricoverati (+71), terapie intensive 227 (+6), 21.271 persone in isolamento, dimessi 104 nelle ultime 24 ore.

Zaia ha poi spiegato di aver testato proprio stamattina, venerdì 13 novembre 2020, il tampone “fai da te”: “Se funziona è una figata, risolverebbe un sacco di problemi”.

“Stiamo andando verso la quinta fascia, ma il sistema sta tenendo – ha sottolineato il Governatore – In media abbiamo i ricoverati che restano in ospedale una settimana, rispetto alle due o tre della prima ondata”.

L’ordinanza anti assembramenti

Sul provvedimento di ieri, il presidente ha ribadito:

Non fate i furbi ingegnandovi su come eludere le restrizioni, questa è un chiamata di popolo e ci tiriamo la zappa sui piedi da soli. Al di là dell’ordinanza, serve molto buonsenso. Perché se diventiamo ‘arancioni’ ci chiudono i confini comunali e allora la storia cambia. Fatelo sto sacrificio”.

FAQ e contatti in caso di dubbi e incertezze sulle misure

Viste poi le numerose richieste di chiarimenti già arrivati dai cittadini, premesso che ci sono poi le FAQ a domanda/risposta, ecco i contatti regionali a cui rivolgersi in caso di dubbi:

  • mail: sala.operativa@regione.veneto.it (con la domanda)
  • telefono: 800.990.009

LEGGI ANCHE: Vaccino anti Covid: “La prossima vera sfida saranno le unità vaccinali sul territorio”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità