Cronaca
Vigili del Fuoco sul posto

Il video e le foto delle operazioni di spegnimento dell’incendio a Fortogna

I primi parziali risultati delle analisi eseguite sui campioni di acqua destinata al consumo umano prelevati ieri hanno evidenziato tracce di inquinanti chimici derivanti dalla combustione di materiale organico.

Cronaca Belluno, 27 Marzo 2022 ore 11:22

Proseguono le operazioni di spegnimento a Fortogna.

AGGIORNAMENTO DEL 29 MARZO 2022: Inferno di fuoco a Longarone, si lotta contro il vento e si spera nella pioggia. Un "esercito" di soccorritori, cittadini e volontari è ancora in azione per tentare di domare il rogo...

AGGIORNAMENTO DEL 28 MARZO 2022: Incendio a Longarone e Zoldo: l'inferno di fuoco corre lungo 5 chilometri. E' una situazione ormai tragica. E' stato il Governatore del Veneto Luca Zaia a fare il punto della situazione. E le notizie non possono essere rassicuranti...

Operazioni di spegnimento dell’incendio a Fortogna

Stanno proseguendo in queste ore le operazioni di spegnimento a Fortogna. Sul posto sono presenti 16 mezzi dei Vigili del Fuoco con oltre 30 operatori. In meno di una settimana,in Veneto, sono stati almeno una decina gli incendi importanti che hanno interessato la regione.

Prima le fiamme, l'inferno in quota, i boschi devastati e i focolai, ora pure l'aria che è diventata irrespirabile. Tanto che l'ente sanitario, l'Ulss 1 Dolomiti sconsiglia vivamente di stare all'aria aperta.

7 foto Sfoglia la gallery

Non utilizzo potabile dell'acqua distribuita dalla rete acquedottistica

L'Ulss 1 Dolomiti ha inoltre diramato le indicazioni sull'uso dell'acqua destinata al consumo umano. I primi parziali risultati delle analisi eseguite sui campioni di acqua destinata al consumo umano prelevati ieri presso alcuni punti della rete acquedottistica di Ponte nelle Alpi hanno evidenziato tracce di inquinanti chimici derivanti dalla combustione di materiale organico.

E' stato confermato l'odore "terroso" a carico di tutti i campioni.
Alla luce di ciò si mantiene l'indicazione di non utilizzo potabile dell'acqua distribuita dalla rete acquedottistica di Ponte nelle Alpi, rete che interessa anche alcuni territori contermini.

Rimangono consentiti gli utilizzi igienico-sanitari. Domani saranno eseguiti ulteriori controlli, con eventuali più dettagliati provvedimenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter