Cronaca
Soccorso alpino

Militare statunitense segue Google maps per scendere dal Monte Toc ma rischia di morire

L'escursionista 22enne è finito sopra alcuni salti di roccia ed è stato costretto a fermarsi per non rischiare di cadere.

Militare statunitense segue Google maps per scendere dal Monte Toc ma rischia di morire
Cronaca 14 Novembre 2021 ore 11:49

Soccorso un escursionista statunitense, rimasto bloccato su una cengia durante la discesa del Monte Toc.

Militare statunitense segue Google maps

Si è concluso questa notte poco prima delle 2 l'intervento in aiuto di un escursionista statunitense, rimasto bloccato su una cengia durante la discesa del Monte Toc.

LEGGI ANCHE: La cercano per ore sotto la pioggia battente, ma lei era a casa di un "amico"

Partito da Provagna seguendo una traccia in salita, verso le 13.30 il 22enne - che in questo periodo si trova ad Aviano - ha iniziato la discesa rilevando da Google maps l'itinerario per raggiungere la macchina, che lo ha però portato sopra salti di roccia, costringendolo a fermarsi per non rischiare di cadere.

Scattato l'allarme una squadra del Soccorso alpino di Longarone ha iniziato a percorrere il sentiero per raggiungere la posizione indicata dal ragazzo, finché i soccorritori sono riusciti a individuarlo dalla voce e da segnali luminosi sull'altro versante più in alto rispetto a loro. La squadra è quindi scesa per risalire dall'altra parte e ha chiesto il supporto del Soccorso alpino di Belluno, data la difficoltà del recupero dovuta all'impervietà del luogo.

Uno dei tecnici di Longarone è quindi riuscito a raggiungerlo, lo ha assicurato ed è rimasto con lui, affiancato poi da un secondo soccorritore di Belluno. Assieme al ragazzo, hanno cominciato la discesa impegnativa sotto la pioggia, mentre nel contempo le squadre più sotto attrezzavano le calate lungo la via maggiormente adatta per il rientro, per circa 200 metri, tra ripida vegetazione e salti di roccia, fino a raggiungere il sentiero e poi rientrare ai mezzi all'1.45.