Provinciale

Neve come Vaia: strage di alberi

La nevicata abbondante di novembre avrebbe schiantato altre 10mila piante, forse 12mila.

Neve come Vaia: strage di alberi
Cortina e Cadore, 29 Gennaio 2020 ore 09:48

Dopo Vaia ecco le nevicate: un nuovo disastro per i boschi ampezzani.

Schiantati tra i 10mila e i 12mila alberi

La tempesta Vaia, nell’autunno 2018, abbatté migliaia di piante, per una stima di circa 30mila metri cubi di legname; di questi, in un anno di lavoro, ne sono stati recuperati, lavorati e venduti solo circa un terzo. Un anno dopo però una nuova calamità. A novembre, una nevicata abbondante, di neve pesante, ha schiantato altre 10mila piante, forse 12mila. Fra i due fenomeni sono stati schiantati gli stessi alberi che sarebbero stati abbattuti in diversi anni di razionale gestione della foresta, nei piani di taglio.

Già messi in atto i primi interventi urgenti

La neve dello scorso autunno ha spaccato le piante più giovani, con un diametro tra i 20 e i 40 centimetri, in maniera più diffusa, sparsa nel territorio, nella fascia altimetrica che va dai 1.400 ai 1.700 metri. I primi interventi, quelli d’emergenza già messi in atto, hanno riguardato le strade forestali principali, le piste da sci, le tracce che conducono ai rifugi per consentire almeno il transito durante l’inverno. Ma la conta dei danni sarà possibile farla solo a primavera, quando la neve si sarà sciolta.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità