Cronaca
Polizia

Perde la targa e se ne fabbrica una da solo: 900 euro di multa e mezzo sequestrato

La Polizia ha scovato il furbetto tramite “Mercurio”, uno strumento installato sulle pantere che fornisce dati sulle auto in tempo reale

Perde la targa e se ne fabbrica una da solo: 900 euro di multa e mezzo sequestrato
Cronaca Belluno, 14 Gennaio 2023 ore 17:55

Aveva perso la targa, ma non la fantasia.

Perde la targa e se ne fabbrica una da solo: 900 euro di multa e mezzo sequestrato

Nei giorni scorsi un bellunese è stato multato per aver costruito da solo una targa e per averla poi posizionata sull’auto, al posto di quella smarrita.

È stata una Volante della Questura, grazie anche al sistema Mecurio, a scoprire il veicolo perché privo della copertura assicurativa. L’operazione risale a martedì 3 gennaio.

Mercurio è un avanzato equipaggiamento tecnologico installato sulle pantere bellunesi, munito di telecamera e software di lettura targhe, che fornisce ai poliziotti tutte le informazioni sul veicolo inquadrato in tempo reale .

Dai successivi accertamenti sul veicolo emergeva che la targa anteriore risultava auto-prodotta in quanto smarrita dal proprietario, il quale ne aveva sì presentato denuncia ma non aveva poi provveduto, entro il termine previsto dal Codice della Strada di 15 giorni (periodo consentito per la circolazione con targa “di cartone”), a richiedere agli uffici della Motorizzazione Civile una nuova targa per il veicolo.

Accertate le infrazioni, i poliziotti hanno proceduto a contestare al proprietario verbali per oltre 900 euro e gli hanno sequestrato l’auto.

Nel secondo semestre 2022 gli operatori della Polizia di Stato della Questura di Belluno hanno intensificato l’attività preventiva di controllo alle persone con un incremento di 2.000 accertamenti rispetto ai primi sei mesi dell’anno.

In aumento anche i posti di controllo, che superano di oltre 250 unità il primo periodo dell’anno appena trascorso, e i veicoli controllati, che contano un’aggiunta di circa 1.000 operazioni.

Tali attività, fortemente volute dal Questore Giuseppe Maggese, sono orientate alla prevenzione e al contrasto dei fenomeni criminali della provincia, con particolare attenzione per il Comune capoluogo provinciale.

Seguici sui nostri canali