Emergenza Coronavirus

Veneto: i casi di positività al Coronavirus salgono a 2704

Sono invece ben 8.658 le persone in isolamento domiciliare.

Veneto: i casi di positività al Coronavirus salgono a 2704
Belluno, 17 Marzo 2020 ore 11:18

Sono 2.704 i casi positivi al Coronavirus in Veneto, 163 in più rispetto all’ultima rilevazione del pomeriggio di ieri.

I dati diffusi dal bollettino regionale: il contagio rallenta

Sono 2.704 i casi positivi al Coronavirus in Veneto, 163 in più rispetto all’ultima rilevazione del pomeriggio di ieri, lunedì 16 marzo.

In Veneto, aggiunge oggi il bollettino, vi sono 8.658 persone in isolamento domiciliare, un dato che comprende sia i positivi al tampone che le persone entrate in contatto con questi.

Prosegue il dato “zero” di nuovi positivi nel focolaio di Vo’ Euganeo (82 casi) e in provincia di Rovigo (28). La provincia con più casi positivi è quella di Padova escluso Vo’, con 699 (+47). I ricoverati sono 548, +2 rispetto a ieri pomeriggio, quelli in terapia intensiva 171 (+8). I dimessi sono 136, i decessi in tutto sono 80, con 4 morti in più rispetto a ieri.

I numeri provincia per provincia

A Padova ci sono 669 persone positive al test, 47 in più. Sono 1871 quelli in isolamento domiciliare.

A Vo’ rimangono 82 le persone positive al test. Sono 182 quelli in isolamento domiciliare.

A Treviso ci sono 502 persone positive al test, 36 in più rispetto. Sono 1268 quelli in isolamento domiciliare.

A Venezia ci sono 378 persone positive al test, 19 in più. Sono 1777 quelli in isolamento domiciliare.

A Verona ci sono 481 persone positive al test, 43 in più. Sono 1725 quelli in isolamento domiciliare.

A Vicenza ci sono 325 persone positive al test, 33 in più. Sono 1087 quelli in isolamento domiciliare.

A Belluno ci sono sempre 109 persone positive al test, 3 in più. Sono 343 quelli in isolamento domiciliare.

A Rovigo 28 persone positive al test. Sono 405 quelli in isolamento domiciliare.

Sono 44 (+10) le persone positive con domicilio fuori dal Veneto e 56 (-28) quelle in attesa dell’assegnazione epidemioligica in corso.

I ricoveri negli ospedali

Nell’azienda Ospedaliera di Padova ci sono 50 ricoverati (+1) e 24 sono in terapia intensiva (+2). Sono 39 le persone dimesse, rimangono 6 i decessi.

Nell’azienda Ospedaliera di Verona ci sono 41 ricoverati (-2) e 26 in terapia intensiva. Sono 9 le persone dimesse e i decessi salgono a 7 (+2).

Nell’ospedale di Belluno ci sono 17 persone ricoverate (+2), 4 in terapia intensiva. Tre dimissioni, due decessi.

Nell’ospedale di Feltre ci sono 8 persone ricoverate. Sono due i decessi.

Nell’ospedale di Treviso ci sono 77 ricoverati e ci sono 13 persone in terapia intensiva. 50 i pazienti dimessi. I decessi sono saliti a 30 (+1).

Nell’ospedale di Oderzo c’è una persona ricoverata e i decessi sono fermi a uno.

Nell’ospedale di Conegliano ci sono 6 persone ricoverate e 11 sono in terapia intensiva. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Vittorio Veneto ci sono 2 persone ricoverate. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Castelfranco ci sono 7 persone ricoverate. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Montebelluna ci sono 2 pazienti in terapia intensiva. I decessi rimangono 2.

Nell’ospedale di Mestre ci sono 42 persone ricoverate e 10 in terapia intensiva. Sono 3 le persone dimesse e i decessi rimangono 7.

Nell’ospedale di Venezia ci sono 12 persone ricoverate, 4 in terapia intensiva. Sono 4 le persone dimesse e i decessi rimangono 2.

Nell’ospedale di Mirano ci sono 10 persone ricoverate e 14 in terapia intensiva. Una persona è stata dimessa.

Nell’ospedale di Dolo ci sono 26 persone ricoverate, 3 in terapia intensiva (+1). I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di Chioggia una persona rimane ricoverata. I decessi rimangono 1.

Nell’ospedale di San Donà di Piave non c’è nessuno ricoverato.

Nell’ospedale di Jesolo ci sono 15 persone ricoverate e 8 in terapia intensiva. I decessi rimangono due.

Nell’ospedale di Rovigo ci sono 10 persone ricoverate, cinque pazienti sono stati dimessi.

Nell’ospedale di Trecenta rimangono 2 persone in terapia intensiva.

Nell’ospedale di Adria una persona è stata ricoverata in area non critica.

Nell’ospedale di Schiavonia ci sono 58 persone ricoverate (-1) e 10 sono in terapia intensiva (+1). Sono due le persone dimesse e decessi dal 21 febbraio rimangono 3.

Nell’ospedale di Piove di Sacco ci sono 14 persone ricoverate (-1) e 3 in terapia intensiva (+1). Un decesso dallo scorso 21 febbraio.

Nell’ospedale di Cittadella ci sono 10 persone ricoverate (-1). Una persona è stata dimessa e decessi rimangono due.

Nell’ospedale di Santorso ci sono 11 persone ricoverate e 4 sono state dimesse.

Nell’ospedale di Bassano ci sono 15 persone ricoverate (+1), una in terapia intensiva. I decessi salgono a 2.

Nell’ospedale di Asiago 14 persone sono ricoverati in area non critica (-1). I decessi salgono a 2 (+1).

Nell’ospedale di Vicenza 22 persone ricoverate (+4), 19 in terapia intensiva (+2). sono 12 le persone dimesse e i decessi sono fermi a 1.

Nell’ospedale di Noventa Vicentina ci sono 3 persone ricoverate.

Nell’ospedale di Arzignano non c’è più nessun ricoverato.

Nell’ospedale di Valdagno non c’è più nessun ricoverato.

Nell’ospedale di Legnago ci sono 9 persone ricoverate e 6 in terapia intensiva (+1). I decessi restano 1.

Nell’ospedale di San Bonifacio 3 persone ricoverate in area non critica.

Nell’ospedale di Villafranca ci sono 5 persone ricoverate.

Nell’ospedale Sacro Cuore Don Calabria di Negrar ci sono 43 persone ricoverate (-2) e 9 in terapia intensiva. Tre pazienti sono stati dimessi. I decessi rimangono due.

Nell’ospedale P.Pederzoli-Peschiera ci sono 15 pazienti ricoverati in area non critica, due sono in terapia intensiva.

Le persone dimesse sono in totale 136 e si trovano in isolamento domiciliare in quarantena. I ricoveri sono 2 in più rispetto a ieri. 8 persone in più sono state ricoverate in terapia intensiva. I decessi durante la notte sono stati 4.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità