Cronaca
Perarolo di Cadore

Vuole gettarsi dal ponte, madre di tre figli salvata dal carabiniere Martina

Un eccezionale esempio di coraggio, professionalità, sangue freddo e di grande capacità di interagire con chi è in difficoltà.

Vuole gettarsi dal ponte, madre di tre figli salvata dal carabiniere Martina
Cronaca Cortina e Cadore, 05 Ottobre 2021 ore 17:50

Dei passanti hanno notato la donna che voleva lanciarsi dal ponte e hanno chiamato i soccorsi. Martina, giovane Carabiniere, è riuscita a salvarla.

Madre di 3 figli vuole lanciarsi dal ponte

Determinazione, fermezza, umanità e tanta sensibilità. Martina Pigliapoco, giovane Carabinierie in servizio alla stazione di San Vito di Cadore è riuscita a salvare una mamma di tre figli dal compiere un gesto estremo.

Un esempio di grande coraggio che si è concluso con un abbraccio sospeso a 80 metri. La mamma aveva deciso di porre fine alla sua vita lanciandosi dal ponte di Perarolo di Cadore ma Martina Pigliapoco è riuscita, dopo aver parlato con lei per quattro ore, a ridare coraggio a quella madre che aveva perso ogni speranza e scongiurare il gesto estremo.

Le congratulazioni di Zaia

Il  presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia si congratula con la militare dell’Arma in servizio alla stazione di San Vito di Cadore che, oggi, al ponte di Perarolo di Cadore, è riuscita, con una lunga trattativa di quasi quattro ore, a far desistere una donna dall’intenzione di togliersi la vita. Zaia ha affermato:

Un eccezionale esempio di coraggio, professionalità, sangue freddo e di grande capacità di interagire con chi è in difficoltà. La carabiniera Martina Pigliapoco ha dimostrato di esserlo, affrontando con successo una circostanza estremamente difficile. Situazione che ha saputo risolvere anche grazie a intelligenza e tanta sensibilità. Mi congratulo con lei ed esprimo tutta la mia ammirazione”.

“L’episodio di oggi – prosegue il Presidente - ci dimostra, ancora una volta, come le Forze dell’Ordine siano un presidio totale di sicurezza per i cittadini, sia nella lotta alla criminalità sia nel controllo del territorio e nel soccorso alle persone in stato di qualsiasi necessità. La nostra carabiniera ha colto la segnalazione da parte di alcuni passanti ed è intervenuta tempestivamente in aiuto della signora in difficoltà, usando intelligentemente parole e ragionamenti fino all’esito positivo del dialogo. Oltre che riconoscenti, non possiamo che essere orgogliosi di sapere che la nostra sicurezza è affidata a persone così capaci”.

(foto Martina in copertina: Associazione Nazionale Carabinieri Sezione Di Ausonia)