Economia
Lavoro

Spunta il sole dopo la tempesta in Borgo Valbelluna: il Governo autorizza l'offerta per salvare Acc

La svolta tanto attesa...

Spunta il sole dopo la tempesta in Borgo Valbelluna: il Governo autorizza l'offerta per salvare Acc
Economia Belluno, 11 Febbraio 2022 ore 14:32

“Questo è un bel risultato, frutto dell’ottimo lavoro fatto fino ad oggi, in squadra. È una tappa importante, in un percorso che, oggi, permette di intravvedere finalmente un raggio di sole. Il mio pensiero resta fisso verso i lavoratori, l’azienda e il territorio bellunese, che non può e non deve rinunciare ad una impresa del valore sociale ed economico di ACC”.

Spunta il sole dopo la tempesta in Borgo Valbelluna

Così il Presidente della Regione Luca Zaia commenta la notizia odierna che il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato l'offerta vincolante di LU.VE per l’acquisizione dell'ACC di Borgo Valbelluna.

Il Governo autorizza l'offerta per salvare Acc

“Ringrazio ancora il Ministro Giorgetti e tutto il suo staff, per l’impegno e l’attenzione posta sulle sorti di ACC – indica il Presidente Zaia -. Il ministro ha sempre dimostrato uno sguardo realistico nell’affrontare la vicenda, evitando di alimentare false illusioni e sostenendo soluzioni dall’orizzonte concreto”.

“Dal canto nostro, la Regione – conclude il Presidente della Regione del Veneto – continuerà a monitorare gli sviluppi del percorso, attraverso l’Unità di Crisi regionale e l’assessore di competenza Donazzan, proseguendo il lavoro di stretta collaborazione con MISE, parti sociali e lavoratori al fine di giungere ad una soluzione che riporti ACC fuori dell’incubo. È fondamentale continuare a fare squadra, sostenendo le imprese e i loro lavoratori”.

Soddisfatta l'assessore Donazzan: "Un sospiro di sollievo"

“La proposta vincolante elaborata con grande serietà dal Commissario Castro e dall’azienda LU.VE., leader nel settore della produzione di scambiatori, ci fa tirare un sospiro di sollievo per il sito produttivo di Mel (Borgo Valbelluna) e per i lavoratori di ACC. Lavoratori che hanno sempre partecipato con grande serietà e senso di responsabilità in tutte le travagliate fasi di ACC.

Non è stato facile mantenere ancora la speranza che l’azienda non chiudesse perché, in certi frangenti, è sembrato che solo i lavoratori, il Commissario Castro e il territorio fossero rimasti a credere nella continuità produttiva. È un’ottima notizia per la salvaguardia del sito produttivo e per l’occupazione. La Regione del Veneto è pronta ad accompagnare il nuovo investitore sui nostri territori bellunesi”.

Questo dichiara l’Assessore regionale al lavoro Elena Donazzan, commentando la notizia che oggi il Ministero dello Sviluppo Economico ha autorizzato l'offerta vincolante di LU.VE per l’acquisizione dell'ACC di Borgo Valbelluna.

“Aiuteremo LU.VE. - prosegue l’assessore regionale al lavoro – anche per quanto riguarda la formazione dei lavoratori che possono contare su competenze specifiche per la produzione dei compressori, ma che hanno nelle loro corde il DNA di gente che ama lavorare, sa lavorare e sa sacrificarsi, riqualificandosi.

La Regione garantisce fin d’ora al nuovo investitore di attuare i percorsi formativi perché, nel più breve tempo possibile, i lavoratori di ACC possano essere impiegati a pieno ritmo e con tutte le competenze necessarie nella nuova vita produttiva di ACC”.

“Resta il rammarico di non avere creduto fino in fondo alla filiera dell’elettrodomestico, cento per cento made in Italy – conclude Donazzan - Chiudiamo con la reindustrializzazione di ACC una pagina di industria italiana che aveva visto fino a vent’anni fa una leadership incontrastata.

Ma qui è la politica che non ha creduto, negli anni, che l’elettrodomestico, in particolare tutto il mondo della refrigerazione potesse ancora avere una prospettiva italiana. Avere avuto una filiera corta di produzione, non dipendente da mercati internazionali, per l’approvvigionamento di componenti come il compressore è una grande occasione perduta, forse per sempre. E questo resta un rammarico”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter