Glocal news
Shock fatale

Video del cervo in fuga nel naviglio: salvato, poi però muore per lo stress

Una fuga nella periferia milanese durata mezza giornata e che purtroppo si è conclusa nel peggiore dei modi.

Video del cervo in fuga nel naviglio: salvato, poi però muore per lo stress
Glocal news 25 Febbraio 2021 ore 12:22

Tutto ha avuto inizio nella mattinata di lunedì 22 febbraio 2021 con l'insolito avvistamento di un cervo tra Cernusco sul Naviglio e Pioltello, nell'hinterland milanese. Insomma, non esattamente l'habitat naturale del quadrupede. L'animale si è intrufolato nella centrale Telecom di Pioltello e da lì ha iniziato ad agitarsi, ferendosi, nel tentativo di uscire. Nella sua fuga disperata è anche caduto nel naviglio. Sono intervenuti sia i Carabinieri che il Nucleo Ittico Venatorio della Polizia Provinciale.

Nonostante gli esperti schierati per recuperarlo e trasportarlo in un centro lo stress è stato fatale per l'animale selvatico, che è deceduto dopo il trasporto.

GUARDA IL VIDEO:

Cervo in fuga nella periferia milanese

Da Prima La Martesana

Ha avuto un finale triste la “fuga” del cervo che lunedì mattina aveva percorso mezza Martesana, nella periferia milanese. Nel suo disorientamento era anche caduto nel Naviglio Martesana, ed era poi arrivato alla Centrale Telecom di via Erodoto a Pioltello. L'animale, sentendosi in trappola, si era ripetutamente procurato delle ferite nel tentativo di fuggire.

Qui era stato effettuato un primo tentativo di sedazione, non andato però a buon fine. L’ungulato infatti era nuovamente fuggito entrando in un centro polifunzionale sito sulla Padana Superiore. I dipendenti, di ritorno dalla pausa pranzo, sono stati costretti a stare fuori dal perimetro per sicurezza. Finalmente, nel primo pomeriggio, si è riusciti a catturarlo e portarlo nel centro veterinario di Vanzago. Dove però ha esalato l’ultimo respiro.

Il salvataggio

Troppo stress

Stando a quanto riferito dal personale veterinario della struttura le cause del decesso sarebbero da ricercare nello stress subìto dall’animale braccato per lungo tempo per essere catturato. L’acidosi metabolica, i traumi e lo stress lo hanno portato a uno stato di shock fatale. L’utilizzo degli anestetici è stata una concausa: in un animale in buone condizioni non avrebbero avuto conseguenze, ma essendo già provato il suo fisico non ha retto.

Animale selvatico

Per coloro che si stessero chiedendo cosa ci facesse un cervo a Milano non si esclude che possa essersi trattato di un animale selvatico che ha raggiunto la Martesana percorrendo i corridoi verdi che esistono sul territorio. Il sovraffollamento di queste specie (specialmente cervi e caprioli) fa sì che si spostino per cercare nuovi territori dove trovare cibo. Sovente capita che arrivino sino alle grandi città, ambienti che non sono indicati per la loro sopravvivenza. A suffragare l’ipotesi che si tratti di un esemplare selvatico il fatto che non sono stati trovati marker o indicatori che possano ricondurre ad animali di qualche tenuta.

Foto Rino Picariello:

5 foto Sfoglia la gallery

TUTTI GLI ALTRI VIDEO: Cervo in fuga sulle strade della Martesana