Tutti i risultati

Speciale elezioni 2020 | Referendum: valanga di sì | Regionali: Centrodestra a 4, Centrosinistra a 3

Centrosinistra vs Centrodestra: Zaia e De Luca stravincono, Giani e Toti si riconfermano, sorprese in Puglia e Marche.

Speciale elezioni 2020 | Referendum: valanga di sì | Regionali: Centrodestra a 4, Centrosinistra a 3
21 Settembre 2020 ore 21:40

Nello scontato referendum sul taglio dei parlamentari, non così scontata la percentuale dei sì, che arrivano a sfiorare addirittura il 70%.

Per quanto riguarda le Regionali, fatta eccezione per l’anomala Valle d’Aosta a statuto speciale in cui vince la Lega, finisce in pareggio: 3 a 3 fra i due principali schieramenti.

Il centrodestra si è rafforzato nelle regioni che già controllava, per la prima volta un governatore (Zaia) si aggiudica addirittura il favore dei tre quarti dell’elettorato, Toti si conferma in Liguria e arrivano le Marche, per la prima volta nella storia.

Centrosinistra imprendibile nella Campania di De Luca, in Puglia Emiliano va al di là delle previsioni e in Toscana non ce la fa la salviniana Ceccardi contro l’uscente Giani.

Il Pd stabilizza così la segreteria di Zingaretti, i 5 Stelle si consolano solo col referendum. Uno scenario che porta a rafforzare la tenuta il Governo in carica, proiettato verso la fine della legislatura (difficile pensare che una fetta consistente di parlamentari che sanno benissimo che non saranno rieletti facciano cadere).

Affluenza alle urne, dato definitivo

53.84%: questa l’affluenza alle urne complessiva in questa tornata elettorale, dato nazionale che tiene conto di tutte le consultazioni.

Elezioni Regionali 2020: le proiezioni

Le proiezioni cambiano l’esito della sfida diretta fra Centrodestra e Centrosinistra.

In particolare la Puglia data in bilico dagli exit poll va verso una vittoria netta del dem Michele Emiliano.

Questo significa che il Centrosinistra si aggiudica Puglia, Campania e Toscana.

Il Centrodestra prevale in Veneto, Liguria e Marche. Avanti anche in Valle d’Aosta dove però sarà il Consiglio regionale poi a eleggere il nuovo presidente.

Elezioni Veneto 2020

Elezioni Toscana 2020

Elezioni Puglia 2020

Elezioni Campania 2020

Elezioni Liguria 2020

Elezioni Marche 2020

Referendum 2020: scrutinio reale

Un dato ancor più alto rispetto a proiezioni ed exit poll.

Referendum 2020, le prime proiezioni nel pomeriggio

Proiezione al 9% delle schede scrutinate.

Ecco la prima proiezione, solo il 5% del campione scrutinato.

Referendum 2020, i primi exit poll

Riguardo al referendum, la forbice in base ai primi exit poll racconta un film ampiamente previsto: 60/64% di preferenze per il sì, solo 36/40% per il no. Quindi sì al taglio da 900 a 600 parlamentari.

La riforma prevede una drastica riduzione del numero dei parlamentari modificando gli articoli 56 e 57 della Costituzione passando dagli attuali 630 a 400 deputati e dagli attuali 315 a 200 senatori.

La riduzione del numero dei parlamentari entrerà in vigore dall’inizio della prossima Legislatura.

Elezioni regionali 2020: nei primi exit poll la Puglia era in bilico

I primi exit poll danno per vincente il centrodestra in tre regioni (Veneto, Liguria e Marche), il centrosinistra sarebbe vincente invece in Campania e Toscana.

La Puglia al momento in pareggio, potrebbe ancora succede di tutto.

In Valle d’Aosta un risultato difficile da leggere perché nella regione a Statuto speciale saranno poi i consiglieri regionali nel parlamentino locale a decidere chi sarà il nuovo presidente, anche se la Lega è nettamente in testa.

Quindi se la Puglia dovesse finire al Centerosinistra, il risultato finale sarebbe un 4 a 3 di misura per il Centrodestra.

Elezioni regionali Veneto 2020, i primi exit poll

In base ai primi exit poll il governatore uscente Luca Zaia è al 70%: anche qui un fil già ampiamente previsto.

  • Luca Zaia (Centrodestra): 72-76%
  • Arturo Lorenzoni (Centrosinistra): 16/20%
  • Enrico Cappelletti (M5S): 3/5%

Elezioni regionali Toscana 2020, i primi exit poll

Al momento in Toscana sembra prevalere il centrosinistra, malgrado il margine di errore (fino al 3.5%) degli exit poll releghi i primi risultati al limite. Con prudenza, ma al momento le previsioni sono queste:

  • Eugenio Giani (Centrosinistra): 43.5-47.5%
  • Susanna Ceccardi (Centrodestra): 40/44%
  • Irene Galletti (M5S): 4.5/6.5%
  • Tommaso Fattori (Sinistra): 2/4%

Elezioni regionali Liguria 2020, i primi exit poll

Il governatore uscente Giovanni Toti secondo gli exit poll dovrebbe assicurarsi la vittoria nell’unica regione in cui Centrosinistra e Cinque Stelle sono riusciti a trovare un accordo per correre insieme. La forbice è piuttosto ampia:

  • Giovanni Toti (Centrodestra): 51/55%
  • Ferruccio Sansa (Centrosinistra): 38/42%

Elezioni comunali 2020, exit poll Venezia, Mantova e Lecco

Le previsioni dei sondaggi nei tre capoluoghi di provincia più importanti del nostro circuito editoriale.

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità