Tempo libero
Tempo libero

Cosa fare a Belluno e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 giugno 2022

Ecco cosa poter fare nella splendida provincia abbracciata dalle Dolomiti.

Cosa fare a Belluno e provincia nel weekend: gli eventi di sabato 4 e domenica 5 giugno 2022
Tempo libero Belluno, 03 Giugno 2022 ore 07:49

Gli appuntamenti imperdibili a Belluno e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 4 e domenica 5 giugno 2022.

Cosa fare a Belluno e provincia nel weekend

CESIOMAGGIORE. Il giardino delle rose infesta (Sabato 4 giugno)

VISITE GUIDATE AL GIARDINO DELLE ROSE. 17-21-24-28 maggio e 4 giugno. Le visite guidate si concentrano nel periodo di massima fioritura del roseto del Museo di Seravella.
La visita al Giardino è della durata di 1 h circa, al costo di 10 euro a persona. I partecipanti alle visite guidate al giardino hanno diritto al biglietto di ingresso ridotto al museo.

CONFERENZA: sabato  21 maggio alle ore 18.00 "La trasformazione della rosa orticola nei secoli" con la Dott.ssa Franca Vittoria Bessi

La Dott.ssa Bessi Franca Vittoria si è laureata in Scienze Biologiche e vive a Firenze. Come biologo ha lavorato per privati ed enti pubblici con indagini sulla componente vegetale dei giardini storici e sulle introduzioni di taxa, tematiche di cui continua ad occuparsi. Ha pubblicato numerosi articoli ed è coautrice di diversi testi, frutti di ricerca personale e di collaborazioni accademiche. Il suo libro più recente: Franca V. Bessi, "Il Roseto Fineschi. Storia di una collezione unica, oltre cinquemila ‘varietà’ di un solo fiore", Roma, Nicla, 2022.

CORSO DI ACQUERELLO BOTANICO sabato 28 maggio dalle 10 alle 18

Corso di acquerello per adulti con Anita Frison, maestra d’Arte specializzata in illustrazione botanica presso The Society of Botanical Artist di Londra.
costo 60 euro a partecipante - posti limitati.
(per pranzo potrete fermarvi nel giardino del museo, organizzandovi con il pranzo al sacco)

LA ROSA DEL CUORE: PRATICHE DI RISVEGLIO GENTILE con Federica De Col domenica 29 maggioalle ore 10:00

L’esperienza nel roseto verrà vissuta attraverso pratiche di Respiro Consapevole che derivano dalla saggezza Hawaiana, pratiche immaginative di risveglio distensivo e utilizzo delle fragranze di colore “Pomander” del Sistema Aura-Soma.

Maestra: Federica De Col

Attività + visita guidata al giardino delle rose + omaggio Dolomia ai partecipanti:  10 euro a persona

Richiesto abbigliamento comodo e tappetino. Se piove si farà in Sala Mostre del Museo.

BORGO VALBELLUNA. Corso di scacchi (Sabato 5 giugno)

Organizzato dall'associazione ASD Laghet in collaborazione con il Circolo Scacchistico Bellunese per adulti e ragazzi che vogliono scoprire questo bellissimo gioco e imparare tutti i trucchi dei più grandi scacchisti.

Necessario il Green Pass. Prenotazione obbligatoria telefonando a Francesca 3299813025 o Lucia 3288642754

PEDAVENA. Guarnieri international trophy (Domenica 5 giugno)

Il Para&Delta Club Feltre e l’ Aeroclub Feltre organizzano l’XXXVII Guarnieri International Trophy che assegnerà i titoli di Campione Italiano di Parapendio Maschile e Femminile 2022.

La manifestazione si svolge nel sito di volo del Monte Avena con centro operativo presso la sede del Para&Delta Club Feltre situata nel Comune di Pedavena-località Boscherai. I percorsi di gara comprendono la vallata del Piave tra Feltre e Belluno, la conca dell’Alpago, la Valsugana fino a Levico e, se le condizioni meteo lo richiedono, anche la zona pedemontana tra Bassano del Grappa e Vittorio Veneto.

La competizione, regolata dalla FAI (Federazione Aeronautica Internazionale) è aperta, oltre che agli atleti italiani tesserati all’Aero Club d’Italia, ad atleti stranieri tesserati per i rispettivi Aero Club Nazionali.

Questi ultimi partecipano solamente all’assegnazione del Trofeo Guarnieri. Il programma di massima prevede voli di prova sabato 4 e domenica 5 giugno, e giorni di gara da lunedì 6 giugno a sabato 11 Giugno.

CORTINA. Cortina-Dobbiaco run (Domenica 5 giugno)

Domenica si terrà la Cortina-Dobbiaco run, il cui tracciato ripercorre il percorso dell’ex-ferrovia che collegava le due località, Cortina d’Ampezzo e Dobbiaco, attraversando paesaggi mozzafiato, immersi nella natura incontaminata.
Si parte da Cortina d’Ampezzo in Corso Italia e, dopo 30 Km si giunge fino a Dobbiaco.
In leggera salita la prima parte, con passaggi in gallerie e ponticelli che sembrano sospesi nel vuoto.
Il tutto sempre con le Dolomiti a fianco, fino allo scollinamento del Passo Cima Banche (1530 m, altezza massima del tracciato), che divide non solo le due località, ma anche due province e due regioni diverse:
rispettivamente, Belluno in Veneto, e Bolzano in Alto Adige.
Continuando il percorso si scende fino al lago di Landro, e poco dopo sulla destra si erge il simbolo di questi luoghi: le Tre Cime di Lavaredo. Imponenti e maestose, sono note in tutto il mondo per la loro bellezza e il loro fascino.
Dopo pochi chilometri, si tocca il lago alpino di Dobbiaco, altra chicca del percorso.
Uscendo dal bosco si intravedono le prime case di Dobbiaco, si lascia lo sterrato, siamo all'ultimo chilometro.

L'arrivo, posto nel bellissimo parco del Grand Hotel è vicino, ecco ci siamo, l'ingresso con l'accoglienza del numeroso pubblico, a sancire la fine di una bellissima ed emozionante corsa "La corsa nelle Dolomiti".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter