Eventi
Tempo libero

Cosa fare a Belluno e provincia: gli eventi del weekend del 13 e 14 novembre 2021

Ecco cosa poter fare nella splendida provincia abbracciata dalle Dolomiti.

Cosa fare a Belluno e provincia: gli eventi del weekend del 13 e 14 novembre 2021
Eventi Belluno, 12 Novembre 2021 ore 08:30

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Belluno e provincia. Ecco i nostri consueti consigli per sabato 13 e domenica 14 novembre 2021.

Cosa fare a Belluno e provincia nel weekend

BELLUNO. Fiera di San Martino

  • Domenica 14 novembre

Torna, dopo due anni di assenza forzata – nel 2019 per il maltempo, nel 2020 causa Covid – la Fiera di San Martino: l'appuntamento è per domenica 14 novembre in centro città. «Sarà un appuntamento che vedrà un numero ridotto di bancarelle rispetto al passato, viste le norme sul distanziamento che ci impongono spazi ampi tra i vari stand soprattutto nelle vie più strette, - commenta l'assessora agli eventi Yuki d'Emilia – ma finalmente possiamo tornare ad organizzare la Fiera del Patrono della città dopo due anni di stop».

Stand ed eventi collaterali

Oltre alle tradizionali bancarelle ospitate lungo Via Loreto, Piazza dei Martiri, Piazza Santo Stefano e Via Roma, ci sarà anche il Mercatino di Cose di Vecchie Case, ospitato come sempre in Piazza delle Erbe, mentre in Piazza Duomo (lato Cattedrale) ci saranno i banchi (almeno una decina) di prodotti tipici locali promossi dall'Unione Montana Belluno-Ponte nelle Alpi. Ad oggi sono almeno 74 gli operatori con posto fisso che hanno comunicato la loro presenza alla Fiera; il maggior distanziamento tra gli stand comporterà poi minori spazi disponibili anche per gli “spuntisti” (operatori senza posto fisso che si presentano a fiere e mercati direttamente all'orario di apertura).

Torna anche Street Food, che dalle 17.00  di sabato 13 sarà posizionato in Piazza Piloni dove resterà operativo con 9 postazioni per tutta la giornata di domenica.

Domenica mattina, infine, il concerto della Filarmonica di Belluno 1867, che si esibirà nel tradizionale Concerto di San Martino in Piazza Duomo (lato Auditorium) alle 10.45, per poi lasciare spazio fino all'ora di pranzo al Corpo Musicale Comunale di Sedico.

Green Pass

Per l'accesso alla fiera sarà necessario essere in possesso di Green Pass in corso di validità; saranno previsti controlli a campione da parte delle forze dell'ordine. «L'obbligo di Green Pass non è una scelta dell'amministrazione, ma si tratta di un provvedimento previsto dalle norme nazionali sul contenimento della diffusione del virus – evidenzia d'Emilia – che ci consentirà di tornare a goderci con maggior sicurezza la Fiera».

Trasporti

Per domenica è fissata anche la seconda “domenica ecologica”, prevista dai nuovi accordi antismog, con l'interdizione ai mezzi a motore dell'area del centro storico e della città vecchia, con le eccezioni già in vigore con la precedente ordinanza. Restano accessibili i parcheggi limitrofi al centro (in ordine di distanza dalle piazze: Lambioi, Palasport, Metropolis, Ex Moi, Piazzale Resistenza, Piazza Vittime di Via Fani, Col da Ren) dai quali in pochi minuti è possibile raggiungere a piedi la Fiera: vista la situazione sanitaria attuale, infatti, non verrà effettuato il tradizionale servizio di navetta.

SEDICO. Rievocazione storica

  • Domenica 14 novembre

Nel parco archeologico del Castelliere di Noal, a Sedico, domenica 14 novembre, alle ore 14.00, si terrà la Rievocazione storica dei fatti d'arme tra i Bellunesi e i Trevigiani nel 1196.

QUERO VAS. Concerto Corale Dolomiti in coro

Sabato 13 novembre, alle ore 20.45, al centro cultura di Quero Vas, va in scena il Concerto corale delle Dolomiti in coro. Si tratta di una rassegna biennale e rappresenta un’occasione di incontro tra i gruppi corali della provincia di Belluno, offrendo la possibilità al pubblico bellunese di apprezzare i risultati del loro lavoro.

Si esibiranno:
- Coro Piave ANA di Feltre, dir. Aldo Speranza;
- Coro Minimo Bellunese di Belluno, dir. Gianluca Nicolai.

L'Associazione promuove e organizza corsi di aggiornamento e di specializzazione per direttori, insegnanti e operatori musicali-corali, laboratori di vocalità, convegni, stage, concorsi di composizione e di esecuzione, festival e rassegne internazionali, nazionali, regionali e provinciali.

FELTRE. Fiera dell'oggetto ritrovato

Domenica 14 novembre, tra le molteplici rassegne che spaziano dai mercati delle pulci ai mercatini dell'antiquariato in Veneto, la Fiera dell’oggetto ritrovato che si svolge nel centro storico di Feltre la seconda domenica del mese, da aprile a dicembre, si caratterizza per la sua attenzione al tema del riuso, del riciclo e del restauro. Nelle bancarelle tra Piazza Maggiore e via Mezzaterra c’è chi vende, chi scambia, chi valorizza e chi, più semplicemente, vuol dare alle cose una seconda vita.

Si trovano in vendita oggetti di ogni tipo e di ogni epoca: dall’antiquariato al modernariato all’usato. Dalle porcellane ai vestiti vintage, dai dischi alle cassette di legno, dagli attrezzi usati dai nostri nonni alle monete… ce n’è per tutti i gusti! Le bancarelle e i gazebo sono contornati dai palazzi affrescati e dal severo corpo medievale del Castello di Alboino, una visita lo meritano anche il bellissimo Teatro de la Sena (chiuso per restauro per tutto il 2020), miniatura originale del più famoso Gran Teatro la Fenice in Venezia, la Galleria d'arte moderna Carlo Rizzarda, il Museo Civico e il Museo diocesano d'arte sacra, tutti comodamente raggiungibili sempre in centro storico e con costi d'ingresso estremamente contenuti.

FELTRE. Collezione di vetri veneziani Carla Nasci - Ferruccio Franzoia

  • Sabato 16 e domenica 17 ottobre

Fino al 31 dicembre 2021 a Feltre, ai capolavori in ferro battuto di Carlo Rizzarda si aggiungono ora, in un intrigante connubio di forza e fragilità, i preziosi vetri d’autore della Collezione Carla Nasci-Ferruccio Franzoia: 800 pezzi che spaziano dal XVIII secolo alla contemporaneità, con uno speciale focus sulla produzione muranese e, in particolare, sui grandi “creativi” del vetro. Scarpa e Zecchin, innanzitutto. Con Martinuzzi, Buzzi, Tyra Lundgren, Paolo Venini, Massimo Vignelli, Fulvio Bianconi, Toni Zuccheri, Alfredo Barbini, Archimede Seguso, Flavio Poli, Tapio Wirkkala, Guido Balsamo Stella, Giuseppe Barovier e Guido Bin, pseudonimo di Mario Deluigi e a contemporanei come i Santillana, Sergio Asti e Luciano Gaspari. Per rimanere aggiornati su giorni e orari di apertura, consultare il sito web ufficiale.

DOVE: Galleria d'arte moderna Carlo Rizzarda, via Paradiso 8, Feltre (BL)