le date

Musica classica Belluno: due concerti imperdibili con le opere di Mozart, Bach, Čajkovskij e Dvořák

Gli eventi sono stati organizzati dal Circolo Culturale Bellunese

Musica classica Belluno: due concerti imperdibili con le opere di Mozart, Bach, Čajkovskij e Dvořák
Pubblicato:

Il Circolo Culturale Bellunese presenta due concerti interamente dedicati agli archi, con un programma che ripercorre la storia della musica dal Seicento al Novecento e due formazioni che uniscono idealmente il percorso di chi fa musica, dagli studi al Conservatorio fino ai palcoscenici internazionali.

Musica classica Belluno: due concerti imperdibili con le opere di Mozart, Bach, Čajkovskij e Dvořák

Si parte, dunque, con un quartetto d’archi celeberrimo e affermato in tutto il mondo, Armida Quartett, ovvero Martin Funda e Johanna Staemmler violini, Teresa Schwamm-Biskamp viola e Peter-Philipp Staemmler violoncello, che suonano giovedì sera 4 aprile, ore 20.30, all’Auditorium del Liceo Lollino di Belluno.

E si conclude col Matinée di domenica 7 aprile, ore 11, a Palazzo Fulcis, con Steffani Viola Ensemble, formazione di giovani studenti del Conservatorio di Musica “A. Steffani” di Castelfranco Veneto (TV), sotto la guida del professore Mario Paladin.

In programma, ci sono ben quattro secoli di storia della musica classica per archi. Il 4 aprile, vengono suonati il Quartetto in mi bemolle maggiore KV 428 di Wolfgang Amadeus Mozart, Ainsi la nuit di Henri Dutilleux e il Quartetto op. 105 di Antonín Dvořák, con le note di sala di Fabio Dibona, studente del Liceo Musicale “G. Renier” di Belluno. Opere di Bach, Telemann, Dittersdorf, Čajkovskij, Satie, Mascagni, Bridge e Albéniz, con un programma che alterna composizioni originali per l’organico di sole viole ad arrangiamenti e trascrizioni, invece, per il Matinée del 7 aprile, con la presentazione al pubblico in sala del maestro Mario Paladin.

Due nuovi concerti, dunque, ancora legati tra loro da un filo rosso musicale, formula che ha già riscosso pieno successo di pubblico negli appuntamenti di marzo, sempre organizzati dal Circolo Culturale Bellunese, associazione che, giunta alla 71esima Stagione, dal 1951 porta a Belluno i maggiori interpreti della musica mondiale, con varie prime assolute in Italia, tra cui Grigory Sokolov, che anche quest’anno ha aperto il suo tour mondiale nella nostra città, e il clavicembalista Jean Rondeau, che proprio a Belluno, nel 2016, eseguì il suo primo concerto in Italia.

Biglietti nella sede del concerto o presso Cartoleria Capraro, Piazza del Mercato 32 a Belluno, orario 09-12 e 15-19, chiuso domenica e lunedì mattina, informazioni, esclusivamente al 348 2684504, oppure segreteriabelcircolo@gmail.com. Tesseramento 2024, note di sala con i profili completi degli interpreti, rassegna Matinée Musicali e tutti i concerti della 71a Stagione 2024 “Profili Melodici”, su belcircolo.org.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali