Menu
Cerca
Borgo Valbelluna

Donazzan: “ACC, corsa contro il tempo, pressanti i messaggi nei confronti del Governo”

Non si può perdere l'occasione strategica.

Donazzan: “ACC, corsa contro il tempo, pressanti i messaggi nei confronti del Governo”
Cronaca Belluno, 18 Marzo 2021 ore 09:53

Prosegue la preoccupazione e l’attenzione vero ACC Wanbao e la Regione prosegue con i messaggi pressanti nei confronti del Governo.

Corsa contro il tempo

L’assessore regionale al Lavoro, Elena Donazzan torna a parlare della delicata situazione sulle sorti dei dipendenti di ACC Wanbao e spiega:

“Electrolux e ACC sono per noi la stessa famiglia, ovvero quella dei lavoratori veneti che in un comparto come quello dell’elettrodomestico sanno dare il meglio di sé in termini di produzione e di solidarietà. La Regione continuerà sempre, come ha dimostrato fino ad ora, tramite l’unità di crisi e l’Assessorato al Lavoro, ad avere massima attenzione nei confronti di ACC; il Presidente con l’insediamento del nuovo Governo ha preso immediatamente contatti con il ministro dello Sviluppo economico Giorgetti per segnalare la rilevanza per il Veneto e tutta Italia dello stabilimento di ACC”.

Occasione strategica

L’assessore regionale ha inoltre spiegato:

“Sono stata delegata dal Presidente Zaia per confermare ai lavoratori la massima attenzione da parte della Regione. Abbiamo assistito all’arrivo del camion che è partito cinquanta minuti prima dallo stabilimento di Mel per il consueto trasporto dei compressori, un momento fortemente simbolico. Siamo in una corsa contro il tempo per quanto riguarda il sostegno che oggi diventa una scelta politica e di politiche di Governo nazionale. ACC ha volumi, ha produzione, lavora su tripli turni e solo da poco sono stai sospesi gli straordinari. Electrolux, d’altra parte, lavora a pieno ritmo, tanto che è costretta a fermarsi perché non ha quella componentistica che non arriva dalla Cina. Questo fatto per noi ha il sapore della buona notizia perché significa che l’Italia e il Veneto possono anche tornare a impegnarsi in quelle produzioni che qualche tempo fa erano considerate troppo costose per il valore intrinseco e che venivano scelte nelle produzioni a basso valore e basso prezzo dell’estremo Oriente”.

Donazzan ha concluso:

“Non possiamo perdere questa occasione strategica per tornare ad essere autosufficienti in un comparto come quello dell’extradomestico, strategico per il Veneto. L’attenzione rimane massima e pressanti i messaggi nei confronti del Governo a cui affidiamo le sorti di ACC. Chiediamo la stessa attenzione a livello centrale anche per l’ambizioso progetto di un compressore tutto italiano, una realizzazione industriale condivisa tra il nostro stabilimento di Mel e quello di Torino ex Embraco Italcomp”.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli